Cerca

fruttidellapassione

Il blog che vi farà ridere, sognare, appassionare

Autore

fruttidellapassione

Eccomi qui, ancora una volta a ripensare alle coincidenze…

Eccomi qui, ancora una volta a ripensare alle coincidenze (ne avevo parlato qui). Questa volta però non penso più a quegli avvenimenti apparentemente slegati, ma che magicamente accadono nello stesso tempo e nello stesso luogo facendoti pensare a una congiunzione perfetta, ma non casuale che ha fatto in modo che quella cosa accadesse. Come un incontro, una folgorazione, una serendipity, una canzone che passa per radio proprio mentre ne avevi bisogno, l’amore. Continue reading “Eccomi qui, ancora una volta a ripensare alle coincidenze…”

Un’altra volta in viaggio: il Perù (parte 1)

Un’altra volta un viaggio. Un’altra volta incontri e lunghe chiacchierate per cercare di capire, per provare almeno a comprendere usanze lontane, abitudini millenarie e storie curiose. Continue reading “Un’altra volta in viaggio: il Perù (parte 1)”

“Non siamo più due persone separate” ovvero i ponti di Madison County

I ponti di Madison County racconta la storia di un amore intenso, di un tipo di certezza che si prova una sola volta nella vita. Tuttavia i protagonisti di questa storia non possono stare insieme e si allontanano, portando ciascuno dentro di sé quei quattro giorni nei quali il loro amore è vissuto, perché in quattro soli giorni hanno consumato una vita intera, condensando l’Universo in un concentrato di emozioni e sentimenti unici.

Continue reading ““Non siamo più due persone separate” ovvero i ponti di Madison County”

Malesia: Paese di contrasti, rabbia e amore

Era il 2010 quando per la prima volta sono uscita dall’Europa e sono stata in Asia, in Malesia per l’esattezza. La Malesia è un Paese strano, molto diveso dal resto del Sud Est Asiatico, prima di tutto perchè è a maggioranza Musulmana, poi perchè manca quell’atmosfera rilassata tipica della Thailandia o che ne so del Vietnam, solo per riferirmi a quello che ho avuto occasione di vedere io stessa. Insomma, come prima esperienza in Asia io consiglierei altre mete, ma in seguito la Malesia è davvero un posto interessante, bello e pieno di contrasti che vale la pena visitare.

Continue reading “Malesia: Paese di contrasti, rabbia e amore”

Quella volta che i Masai mi hanno chiesto quante mucche ho…

Se deciderete di visitare il parco naturale del Serengeti (Tanzania), con molta probabilità atterrerete all’aeroporto di Kilimangiaro da dove vi dirigerete verso la città di Arusha lungo una strada perlopiù battuta, ma che i cinesi stanno asfaltando a ritmi incalzanti, perciò è molto probabile che tra non molto la polverosissima via di cui vi parlo sarà solo un lontano ricordo e, come tale, verrà romanticamente romanzata dagli abitanti dei villaggi che sorgono lì intorno. Bene, una volta giunti ad Arusha comincerà il vostro viaggio vero e proprio che, se sarà simile al mio, vi porterà alla scoperta dei parchi naturali della Tanzania

Continue reading “Quella volta che i Masai mi hanno chiesto quante mucche ho…”

Linosa: l’isola senza tempo

Linosa è un isola, poco più di uno scoglio, che si trova nel mezzo del Mediterraneo. Della sua isola gemella – Lampedusa – Linosa non conserva nulla: bianca una, nera l’altra; frequentata dai turisti la prima, schiva e sconosciuta la seconda, ma io – naturalmente – la preferisco.

Deve succedere qualcosa alle onde gravitazionali dalle parti di Linosa, perché lì il tempo si relativizza: da un lato si contrae, trasformando le giornate in lampi, ma dall’altro si dilata e le ore scorrono così lente che sembra che tu sia sull’isola da sempre. Forse è per questo che neanche la radio prende a Linosa, forse le uniche onde che arrivano sull’isola sono quelle del mare. Continue reading “Linosa: l’isola senza tempo”

Avete mai toccato un’emozione?

Ci sono due cose che mi hanno scossa al punto da cambiarmi, perché dopo averle vissute “dietro non si torna”: la prima, lo sapete tutti ormai, è stato l’erasmus a Berlino, la seconda è stata Modena, Modena Park.

Potrei raccontarvi di omoni pelosi, grandi e grossi che piangevano come bambini durante “anima fragile”; potrei raccontarvi del groppo in gola che si è formato per “ogni volta”; potrei parlarvi delle file interminabili ai bagni chimici che poi si sono risolte in una pisciata in compagnia dietro ai cespugli. Continue reading “Avete mai toccato un’emozione?”

10 cose che pensavo e che ora non penso più (per fortuna o purtroppo)

Può il tempo cambiare le persone al punto da modificare intimamente la loro idea su un determinato tema? Certo che si! Solo gli stupidi non cambiano mai opinione. Però mi riferisco a quelle convinzioni che ci raccontano proprio qualcosa su di noi e che poi a guardarsi indietro ci fanno capire di non essere più la stessa persona che un tempo aveva pensato certe cose. Continue reading “10 cose che pensavo e che ora non penso più (per fortuna o purtroppo)”

Di abitudine lentamente si muore

Qualche giorno fa mi sono messa a pensare alle abitudini: quei gesti ripetuti più o meno uguali a loro stessi che alla lunga non ci accorgiamo neanche più di fare. Così mi sono convinta che ha proprio ragione Martha Medeiros se come prima frase della sua poesia più celebre ha scelto di scrivere

Lentamente muore chi diventa schiavo dell’abitudine*

Continue reading “Di abitudine lentamente si muore”

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: